homepage

 

Pagina iniziale

chi siamo

Lavori importanti

Impianti elettrici realizzati

Impianti antifulmine realizzati

Impianti antifulmine Domande Frequenti

Servizi

ISO-9001

Attestazione SOA

Referenze

Download

Contatti

seguici
        

MANUTENZIONE IMPIANTI ANTIFULMINE

TESTO UNICO SULLA SICUREZZA SUL LAVORO (D.lgs. 81/08 e successive modifiche D.lgs 106/09)

NORMA EUROPEA CEI EN 62305/3-E.7.3

PANORAMA LEGISLATIVO

"Garantire a tutti i cittadini la sicurezza nelle abitazioni e nei luoghi di lavoro contro i possibili pericoli derivanti dagli impianti tecnici è l'obiettivo primario che il legislatore si è posto con la Legge 186/68 e con la Legge 37/08."

La mancanza di controllo può pregiudicare il funzionamento degli impianti, i quali a causa di degrado o manomissioni accidentali   possono diventare inutili o addirittura pericolosi.

Il Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro (D.lgs. 81/2008 e successive modifiche D.lgs 106/2009) indica tra gli obblighi del datore di lavoro che questi provveda affinchè:
(art. 64 comma 1 lettera e)

"gli impianti e i dispositivi di sicurezza, destinati alla prevenzione o all'eliminazione dei pericoli, vengano sottoposti a regolare manutenzione e al controllo del loro funzionamento"
Per il mancato adempimento la stessa legge (art. 68 comma 1 lettera b) prevede sanzioni penali da due a quattro mesi di arresto e l'ammenda da 1.000 a 4.800 euro.

In precedenza la manutenzione degli LPS era regolata dall' art. 4.2 della norma CEI 81-1 che è di seguito riportata:
"Controlli regolari sono un presupposto basilare per una manutenzione affidabile di un LPS. Tutti i difetti riscontrati devono essere riparati nel più breve tempo possibile."

A partire da Febbraio 2007 la manutenzione degli LPS è regolata dall' art. E.7.3 della nuova Norma Europea CEI EN 62305/1-4 che sostituisce le Norme CEI 81-1, CEI 81-4 e la Guida CEI 81-8.

A partire dal 1 marzo 2013 è in vigore la seconda edizione della norma 62305.
             

NORMA TECNICA DI RIFERIMENTO: EN 62305/3 (CEI 81-10)

E.7.3 - MANUTENZIONE

-"E' opportuno che la manutenzione dell' LPS sia effettuata regolarmente al fine di evitare deterioramenti ed assicurare che esso continui a soddisfare i requisiti per i quali era stato originariamente progettato." ...

-"Il programma di manutenzione dovrebbe assicurare un continuo aggiornamento dell'LPS alla più recente edizione della Norma CEI EN 62305/1-4"

E.7.3.1 - GENERALITA'
...
-"La manutenzione è molto importante anche se il progettista dell' LPS ... ha messo in atto specifici provvedimenti contro la corrosione ed ha dimensionato i componenti in funzione della loro particolare esposizione ai danni dovuti al fulmine e alle condizioni atmosferiche."

-"Le caratteristiche meccaniche ed elettriche dell' LPS dovrebbero essere mantenute integre per l'intera durata di vita dell' LPS stesso al fine di soddisfare i requisiti progettuali di questa norma."
...

E.7.3.2 - PROCEDURA

-"Il programma di manutenzione periodica dovrebbe essere definito per tutti gli LPS."
...
-"Le procedure di manutenzione dovrebbero essere definite individualmente per ciascun LPS ed essere inserite nel programma generale di manutenzione della struttura."
...
-"Il programma di manutenzione dovrebbe contenere e riportare informazioni ..." come indicato di seguito.



- Esame a vista della integrità dei circuiti dei conduttori di captazione, di calata e del dispersore e dello stato di conservazione dell'impianto.

- Verifica della continuità elettrica dei circuiti dei conduttori di captazione, di calata e del dispersore.

- Misura della resistenza di terra del sistema di dispersori - Serraggio delle morsettiere all'interno dei chiusini di ispezione. Sostituzione dei morsetti e delle bullonerie deteriorate.

- Verifica dei collegamenti equipotenziali (e, ove presenti, degli scaricatori di sovratensione).

- Verifica degli ancoraggi, giunzioni ed incroci dei conduttori di captazione, di calata e del dispersore.Verifica atta ad assicurare che l'efficacia dell' LPS non sia stata ridotta.

- Verifica della rispondenza alla Norma Tecnica CEI EN 62305/1-4 ed aggiornamento degli elaborati grafici.

- Redazione di una scheda tecnica contenente i risultati dell' intervento, i valori delle grandezze elettriche misurate, la valutazione dello stato complessivo dell' impianto e la segnalazione di eventuali ripristini da effettuare.


La nostra Azienda, da sempre leader nel campo degli impianti antifulmine, è in grado di seguire l'intero percorso di Progettazione, Installazione e Manutenzione.


Scarica la brochure in pdf

Contattaci per un preventivo



 CSQ

IQNET

“La folgore segue disarmata la via che l'uomo ad essa impone”

(ING. B. DALLE MOLLE - 1880)

 

logoncs.jpg

OS30 CLASSIFICA III

logologo.gif